Lezione d’artista a cura di Luca Coclite e Alessia Rollo

Per molti rappresenta il territorio di confine più ostico dell’arte contemporanea. Per altri, il futuro della ricerca artistica: sperimentazione allo stato puro e reinvenzione continua. Eppure la videoarte ha le sue regole, se tali si possono definire. Del resto, siamo circondati di messaggi audiovisivi, ma perché non possiamo far rientrare all’interno di questa categoria un film o uno spot pubblicitario?

Dissipa i dubbi la lezione d’artista a cura di Luca Coclite che, su invito di Alessia Rollo e dell’associazione culturale DamageGood, discute di videoarte ed “esperienze immateriali” giovedì 26 nelle sale dell’ex Conservatorio Sant’Anna a Lecce. L’incontro, che rientra nell’offerta formativa de “I nuovi linguaggi fotografici”, è l’occasione per conoscere da vicino il lavoro dell’artista visivo e per discutere di categorie imprenscindibili nella realizzazione di un’opera di videoarte.

Tengono dunque banco le nozioni di tempo, durata e spazio in questa lezione d’artista, che passa in rassegna le opere a “circuito chiuso” di Dan Graham, Bruce Nauman, Joan Jonas sino ad arrivare alle contaminazioni cinematografiche di Matthew Barney, artefice del ciclo “Cremaster”, e Steve McQueen, portabandiera britannica dell’installazione video nella Biennale 2009 e discusso autore di “Shame”, pellicola distribuita anche in Italia. Il vis a vis tra il pubblico e Luca Coclite si conclude con uno screening di videoart che esplora le ultime tendenze e il gusto in bilico tra “alta definizione” e “pasta sporca”.

L’appuntamento è alle 18. Per motivi organizzativi, è consigliabile inviare una mail all’indirizzo dell’associazione DamageGood.

 

La fotografia si appropria del tempo, diventa campo di sperimentazione visiva, si contamina con la tecnologia. Produzione creativa e processi digitali aprono nuove strade sulla narrazione e sulle modalità di fruizione dell’immagine. Potere dei new media e delle ultime tendenze del contemporaneo, al centro della discussione nel modulo “Fotografia e videoarte”, a cura di Alessia Rollo per “I nuovi linguaggi fotografici”.

A partire da Giovedì 26 aprile, i partecipanti al workshop possono misurarsi con le opere di artisti e movimenti che hanno segnato tappe fondamentali per lo sviluppo di questa pratica artistica in Europa, riservando particolare attenzione ai pionieri e ai risvolti socio-culturali insiti nelle nuove forme di “visioni contemporanee”.Per l’occasione, la curatrice de “I nuovi linguaggi fotografici” ha chiamato in causa Luca Coclite, videoartist e artistic project curator dell’associazione Ramdom, che giovedì 26 terrà una :: lezione d’artista :: aperta al pubblico presso le sale dell’ex Conservatorio Sant’Anna a Lecce. Oltre a curare la parte pratica in cui si articola il corso, Coclite discute di alcuni temi cardine per la storia della videoart, come le categorie spazio e tempo, loop, delay, convergenze e divergenze con il cinema d’autore. Il modulo si conclude sabato 5 maggio con la realizzazione di un’opera di videoarte, in cui saranno coinvolti i partecipanti al workshop.

Le iscrizioni sono aperte per un numero limitato di posti.

 

Le adesioni devono pervenire entro e non oltre lunedì 23.

Contatti

DamageGood associazione culturale
cell.: 328/8638950
cell.: 340/6212127
www.damagegood.com
[email protected]
fb: www.facebook.com/profile.php?id=100003184840259
http://damagegood.tumblr.com/