Céline Condorelli alla South London Gallery dal 4 Marzo al 5 Giugno
Composizione spaziale 13, 2021, Courtesy the artist, Céline Condorelli

Composizione spaziale 13, 2021, Courtesy the artist, Céline Condorelli

Dal 4 marzo al 5 giugno la mostra di Céline Condorelli alla South London Gallery di Londra. Qui verrà presentato per la prima volta il film “After Work” realizzato in collaborazione con Ben Rivers.

Il lavoro di Céline Condorelli affronta i confini tra pubblico e privato, arte e funzione, lavoro e tempo libero, al fine di re-immaginare ciò che la cultura e la società possono essere e, al loro interno, considera quale sia il ruolo degli artisti.

Sono, dunque, i temi del lavoro, del gioco e dello spazio pubblico quelli che la mostra di Condorelli alla South London Gallery esplorerà.  Nel 2019 la South London Gallery ha commissionato a Condorelli la creazione di un playground per la vicina tenuta di Elmington (una delle tre tenute con cui la South London Gallery ha una relazione di lunga data). Il processo di realizzazione di questo playground, intitolato ” Tools for Imagination è il punto di partenza per una riflessione sul rapporto tra lavoro e tempo libero, che intende mettere in luce il lavoro nascosto della produzione culturale tanto all’interno quanto all’esterno della galleria.

La mostra include un film di Condorelli realizzato in collaborazione con l’artista e regista Ben Rivers, una poesia scritta e recitata dal poeta Jay Bernard compare nella colonna sonora del film. L’installazione comprende anche una scultura che funge da seduta da cui guardare il film, in linea con l’interesse di Condorelli per le strutture di supporto e le forme espositive. 

La mostra presenterà ulteriori lavori che si riferiscono alle ispirazioni alla base del progetto, in particolare il lavoro dell’architetto italo/brasiliano Lina Bo Bardi e dell’architetto olandese Aldo van Eyck che, tra il 1947 e il 1978, hanno utilizzato il gioco per trasformare gli spazi pubblici rispettivamente a San Paolo e ad Amsterdam . La mostra nel suo insieme indagherà il rapporto tra produzione espositiva e arte pubblica, riflettendo sull’interesse dell’artista nel collegare lo spazio della galleria con il mondo esterno. 

“Tools for Imagination” è un’opera di Céline Condorelli prodotta da Ramdom (Italia) con il sostegno dell’Italian Council (8. Edizione 2020) programma di promozione di arte contemporanea italiana nel mondo della Direzione Generale Contemporanea del Ministero della Cultura.