Giuseppe de Mattia in residenza, FormArti e una nuova produzione

Dal 10 Febbraio sino al 1 Aprile, in residenza Giuseppe De Mattia. Durante questo periodo,  in concomitanza con il percorso di affiancamento come artista senior all’interno delle learning residencies del progetto FormArti,  realizzerà una produzione, in continuità con un progetto già avviato.

E’ il ciclo di Fatterelli. La serie dei “Fatterelli” , iniziata nel 2019, si basa su racconti di fatti di poco conto (come è scritto nella definizione stessa di fatterelli sul vocabolario) comunemente diffusi in forma orale, tra persone di diverse generazioni.
Ogni fatterello è composto da una o più fotografie (stampe ai sali d’argento in copia unica, di cui il negativo è distrutto subito dopo l’avvenuta stampa) e pastelli blu/rossi sul cartone dei passepartout. Questi sono colorati mediante una miscela di inchiostro stilografico e acqua.
Le opere, realizzate ad hoc da Kora, saranno il canovaccio per brevi monologhi inscenati nelle piccole verande a livello strada, tipiche di una certa tipologia di casa salentina. Le rappresentazioni verranno documentate attraverso video e foto e faranno parte di un’opera più complessa, ampia e inedita rispetto alla consueta formalizzazione della serie.

foto: Fatterelli, Nunca fui turista em Lisboa, 2020, courtesy Labs Gallery, Ph: Carlo Favero