Vessel, Bari.

Apre a Bari un nuovo spazio non profit per l’arte contemporanea, un contenitore dinamico che intende costruire un ponte artistico tra il territorio pugliese e l’area del bacino del Mediterraneo, il Centro e l’Est Europa. In questo primo anno, vessel attivera’ il progetto Motore di Ricerca per la creazione di un centro di ricerca e di documentazione fisico e digitale, una residenza internazionale per curatori, un ufficio di supporto alla progettazione autonoma, una project room e una web radio. Parte ora la prima di una una serie di open call.

Comunicato stampa:

apre a Bari il 14 aprile 2011 un nuovo spazio non profit per l’arte contemporanea

a cura di Viviana Checchia e Anna Santomauro

Vessel è uno spazio non profit indipendente dedicato all’arte contemporanea che aprirà ad aprile a Bari, un contenitore dinamico che intende costruire un ponte artistico e sociale tra il territorio pugliese e l’area del bacino del Mediterraneo, il Centro e l’Est Europa.
vessel focalizza la sua attenzione sui meccanismi esistenti in questo preciso momento in tali aree geografiche allo scopo di metterli in relazione tra loro per generare forme culturali inedite.
vessel intende dar vita a situazioni in cui il confronto, l’interazione e il processo creativo possano mettere in atto modelli di condivisione del sapere che permettano di superare il concetto di fruizione dell’arte, e che vedano nella partecipazione lo strumento chiave per la produzione di nuove forme espressive.

In questo primo anno, vessel attiverà il progetto Motore di Ricerca che vedrà la creazione, all’interno della stessa struttura, di un centro di ricerca e di documentazione fisico e digitale, una residenza internazionale per curatori, un ufficio di supporto alla progettazione autonoma, una project room e una web radio.

Il centro di documentazione raccoglierà i portfolio di artisti pugliesi under 35, attraverso una serie di open call che verranno lanciate via web ogni due mesi. Alla catalogazione dei portfolio si affiancherà quella legata alle tesi di laurea e alle ricerche di natura ambientale, storica, linguistica, urbanistica, sociologica, ecc., effettuate nelle università e nei principali istituti di ricerca della regione con i quali vessel ha intessuto una fitta rete di collaborazioni.

Sia i portfolio che le ricerche territoriali saranno selezionati dal comitato scientifico, composto da Charles Esche, Ilaria Gianni, Cecilia Guida, Denis Isaia, Viktor Misiano, Marco Petroni e Roberto Pinto insieme alle curatrici di Motore di Ricerca, Viviana Checchia e Anna Santomauro.

L’attività di documentazione rappresenterà uno strumento indispensabile per la costruzione di un sistema di connessioni tra la dimensione pugliese e l’ambito internazionale attraverso il programma di residenze per curatori provenienti dal bacino del Mediterraneo, dal Centro e dall’Est Europa che invitati a trascorrere un periodo di un mese presso lo spazio. Questi avranno così l’opportunità di consultare la documentazione raccolta e produrre dei “notebook di ridefinizione”, relativi all’attuale rapporto tra i former west e former east del panorama geopolitico europeo. Il confronto con i giovani curatori aprirà un canale di dialogo privilegiato tra la cultura artistica contemporanea pugliese e quella dei loro paesi di provenienza.

Le indagini e le rielaborazioni prodotte rappresenteranno il punto di partenza per una serie di interventi e di progetti artistici multidisciplinari che saranno attivati sull’intero territorio pugliese e che innescheranno un processo di reinterpretazione culturale.

L’ufficio funzionerà da incubatore di progetti culturali ed artistici, offrendo assistenza e supporto pratico ad artisti, curatori e operatori culturali pugliesi interessati a sviluppare la propria ricerca in ambito regionale ed europeo. Non solo un centro di aggiornamento e di informazione, ma un vero e proprio motore a disposizione degli operatori insistenti sul territorio in grado di facilitare lo sviluppo e la sostenibilità dei progetti. L’ufficio fornirà l’ambiente all’interno del quale confluiranno diverse sinergie emergenti dal contatto diretto con figure specializzate. L’ufficio diventa così decisivo anche per il recupero e l’investimento di risorse già disponibili ma spesso ignorate o sottovalutate.

Durante le varie fasi di Motore di Ricerca, vessel manterrà la sua vocazione laboratoriale e accoglierà una project room nella quale si lavorerà a progetti, si terranno conferenze, talk, screening e workshop. La project room sarà, infatti, uno spazio ibrido deputato alla circolazione delle idee e alla loro rielaborazione.

Motore di Ricerca prevede inoltre l’apertura di una web radio, strumento documentativo e divulgativo del progetto, luogo immateriale che accoglierà iniziative realizzate su misura per questo formato. La web radio, insieme al sito internet e a tutto il materiale digitale, rappresenta il mezzo attraverso il quale vessel potrà rendere ovunque disponibili i contenuti, le riflessioni e le attività prodotte.
vessel nasce come piattaforma dall’approccio collaborativo e multidisciplinare che predilige la ricerca, la riflessione e la progettualità, e pone l’accento sui processi del fare artistico nelle sue dimensioni tecniche e sociali, più che sulla produzione materiale in sé. L’obbiettivo di vessel è quello di assaporare l’arte nel suo scorrere e nel suo crearsi e ricrearsi temporale e territoriale, locale ed europeo al contempo.

OPEN CALL PER ARTISTI PUGLIESI

Se sei un artista pugliese, hai meno di 35 anni e vuoi che il tuo portfolio venga selezionato e reso consultabile per un progetto di rielaborazione e ridefinizione artistico – culturale invia la documentazione del tuo lavoro a vessel.
I portfolio dovranno essere spediti entro il 7 marzo 2010 a [email protected] in formato pdf o word.
…Ai fini della selezione degli artisti sarà ritenuta primaria l’attenzione ai meccanismi del fare artistico e dei processi culturali innescati, più che la loro formalizzazione finale.

Un progetto di: w-est
Vincitore del concorso Principi Attivi 2010 Giovani Idee per una Puglia migliore
con il supporto di:
Regione Puglia
Assessorato alle Politiche Giovanili

Partners:
Soundres
neon>campobase
We
archiviazione
Nosadelladue

Media partner: UnDo.Net