Luca Coclite

Luca Coclite (1981, Gagliano del Capo, LE, IT)

La ricerca personale di Luca Coclite si focalizza sull’analisi dell’immagine contemporanea, in dialogo col paesaggio e l’architettura, come terreno sul quale indagare diversi fattori sociologici che ne scaturiscono. Da diversi anni osserva il paesaggio che lo circonda e con esso le contraddizioni insite negli aspetti politici e sociali, in particolar modo dei territori in trasformazione. Per i suoi lavori, ricorre all’utilizzo di differenti linguaggi visivi prediligendo il disegno, la fotografia e il video. Nel 2011, insieme a Paolo Mele, co-fonda l’associazione Ramdom, promotrice della masterclass in residence DEFAULT e il progetto di residenza Indagine sulle terre estreme. Nel 2015, insieme all’associazione Ramdom, recupera il primo piano della stazione dei treni di Gagliano del Capo e co-fonda Lastation, cabina di regia per la promozione artistica e culturale del Capo di Leuca. Come Artista partecipa a diversi programmi di residenza tra cui Legàmi al Centro Cultural Borges di Buenos Aires o, grazie alla borsa di studio di NCTM e L’Arte, all’Experimental Intermedia di New York. Vince diversi premi tra i quali VAA-VIDEOART AwARDS a Capetown, South Africa, nel 2018. Attualmente è impegnato in diversi progetti artistici e curatoriali come il collettivo Casa a Mare, insieme a Giuseppe De Mattia e Claudio Musso; lo studio di ricerca Studioconcreto co-fondato insieme a Laura Perrone. Il suo lavoro è stato esposto in diverse fondazioni e musei come la Galleria Nazionale di Roma e la Fondazione del Monte di Bologna.

SITO PERSONALE