Alessandra Eramo

Alessandra Eramo (1982 Taranto, Italia) è una sound artist, vocalist e compositrice residente a Berlino che lavora con la performance e l’installazione, la poesia sonora e visiva, il video e il disegno, esplorando i territori acustici latenti della voce umana e il rumore come materia socio-politica. Sviluppa performance e progetti artistici interdisciplinari che affrontano le questioni relative al corpo, alla memoria, alla migrazione e all’identità. Al centro della sua pratica è l’estensione della voce in tutte le sue forme e implicazioni in contesti sonori e visivi, superando i confini di generi e tradizioni. Ha esposto e si è esibita ampiamente in festival, musei, gallerie, radio e istituzioni in Europa, Canada, Stati Uniti, Turchia e Cile, tra cui: Centrale Fies Dro, Radio Papesse/Festival des Gestes de la Recherche Grenoble, Istituto Italiano di Cultura Bruxelles/Kira A. Princess of Prussia Foundation, SAVVY Contemporary Berlino, Deutschlandfunk Kultur Klangkunst, Liminaria/Manifesta12 Palermo, Tempo Reale Festival Firenze, 6° Biennale d’Arte Contemporanea di Salonicco, Transmediale Berlin, Electronic Voice Phenomena/Liverpool Biennial 2013, Heroines of Sound Festival Berlino, PACT Zollverein Essen, Roulette New York, Tsonami Festival Arte Sonoro Cile, Padiglione Italia nel Mondo/54° Biennale di Venezia. Alessandra Eramo è co-fondatrice di Corvo Records – vinyl & sound art production, è membro del project space Errant Sound a Berlino, e fa parte del Böseblick Electronic Music Ensemble con Ariel W. Orah, Korhan Erel e Kirsten Reese.